I pneumatici per tutte le condizioni atmosferiche sono probabilmente il miglior pneumatici per molti stati degli Stati Uniti.

pneumatici estivi

Sostengo fortemente l’uso di pneumatici All-weather per gli stati che hanno alcune condizioni invernali, anche se solo occasionalmente. La ragione di ciò è che i pneumatici invernali non sono così comuni e, poiché non sono obbligatori, non vengono utilizzati frequentemente. La gente guiderà con i pneumatici estivi, nonostante la temperatura sia sotto lo zero e anche quando si ha la neve o il ghiaccio presenti. La mancanza di conoscenza di quanto sia pericoloso guidare con i pneumatici estivi in condizioni invernali è carente.

Pneumatici estivi non sono fatti per le condizioni invernali, questo è ciò che li rende così pericolosi quando sono poi utilizzati al di fuori della loro area di utilizzo previsto. Il problema più grande qui è che la mescola di gomma utilizzata nei pneumatici estivi è ottimizzata per le temperature estive, per fornire le migliori prestazioni in questo intervallo di temperatura. Quando si esce da questo intervallo di temperature molto basse, la gomma diventerà dura e non sarà in grado di conformarsi alla microstruttura della superficie stradale. Questo tipo di interazione quando le superfici fondamentalmente si connettono fornisce la trazione di cui avrete bisogno. Quando le gomme sono così dure, non saranno in grado di connettersi, ma semplicemente scivoleranno sulla superficie stradale. Se poi si aggiunge una superficie molto scivolosa come la neve o il ghiaccio, non c’è fondamentalmente nessuna presa a sinistra e il veicolo scivolerà sulla superficie fuori controllo.

I pneumatici per tutte le condizioni atmosferiche, se approvati per le condizioni invernali, sono in grado di gestire una temperatura più ampia. Utilizzano una diversa mescola di gomma con uno spettro di temperature più ampio, in modo da rimanere flessibili anche a basse temperature. Questo lo rende un pneumatico perfetto tutto l’anno, che vi terrà al sicuro indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. Garantiscono aderenza e controllo sia in estate che in inverno.

I pneumatici SUV non sono diversi dai normali pneumatici, la mescola di gomma utilizzata è simile, quindi i pneumatici estivi SUV non funzioneranno meglio sul ghiaccio di un normale pneumatico estivo. Così anche il vostro SUV dovrà avere pneumatici che sono approvati per l’inverno quando si desidera affrontare le condizioni invernali. I pneumatici All-weather per il tuo SUV  sono un buon sostituto dei pneumatici invernali SUV se sono approvati per le condizioni invernali. Saranno in grado di gestire la neve e il ghiaccio con una buona presa, in modo che non dovete preoccuparvi del tempo prima di impostare di guidare da qualche parte.

Se non avete intenzione di scegliere un pneumatico invernale per la stagione invernale, allora vi consiglio di prendere in considerazione un pneumatico per tutte le condizioni atmosferiche che è possibile utilizzare per tutto l’anno. Essi vi terranno al sicuro e non dovrete rischiare la vostra vita guidando con pneumatici estivi durante la stagione invernale. Quando si utilizza un solo set di pneumatici per tutto l’anno, è necessario ricordarsi di ruotare i pneumatici per garantire un’usura uniforme tra i pneumatici posteriori e quelli anteriori.

Per ulteriori informazioni sui pneumatici per tutte le condizioni atmosferiche, visitare:https://www.nokiantyres.it/

Quando acquistare pneumatici nuovi?

pneumatici

Si consiglia di acquistare sempre pneumatici nuovi quando gli pneumatici attuali sono usurati. I pneumatici usurati non offrono le stesse prestazioni che si ottengono quando i pneumatici sono in buone condizioni. Se si ritiene che le prestazioni siano in calo, controllare sempre la profondità del battistrada per vedere se si è al di sotto dei 4 mm di profondità. Se la profondità del battistrada è superiore a 4 mm, potrebbero esserci altri problemi che riducono le prestazioni dei pneumatici. È inoltre necessario controllare la pressione dei pneumatici per assicurarsi di avere la pressione corretta in tutti i pneumatici. Una pressione molto bassa può far slittare l’auto e dare la sensazione di avere un pneumatico sgonfio. Una pressione bassa può anche danneggiare i fianchi dei pneumatici. Aumenterà anche l’accumulo di calore, che aumenta l’usura dei pneumatici e aumenterà la resistenza al rotolamento, che si traduce in un maggiore consumo di carburante.

Anche i pneumatici eccessivamente gonfiati non sono buoni, in quanto modificano il profilo del pneumatico e l’area di contatto tra la strada e il pneumatico. In questo modo si tende ad avere una tenuta peggiore e prestazioni non ottimali. Lo spazio di frenata sarà prolungato, aumentando il rischio di incidenti. Una bassa profondità del battistrada prolungherà anche lo spazio di frenata e aumenterà il rischio di aquaplaning. Aquaplaning ha bisogno di un elevato volume di scanalature per poter disperdere quanta più acqua possibile per garantire che il pneumatico non perda il contatto con la superficie stradale. La mancata eliminazione dell’acqua causa la perdita di contatto del pneumatico con la strada. Quando il pneumatico non ha alcun contatto, si perde la capacità di sterzare il veicolo. Si tratta naturalmente di una situazione che si vuole evitare.

I pneumatici moderni sono molto migliorati in questo settore. Sono state introdotte nuove innovazioni nel disegno del battistrada e nel design per espellere l’acqua in modo più efficiente, prevenendo il rischio di aquaplaning. Se avete intenzione di acquistare pneumatici nuovi, cercate sempre pneumatici che siano in grado di prevenire l’aquaplaning. Se avete bisogno di pneumatici invernali, allora è un gioco di palla diverso, anche se si può ancora avere la slushplaning, dove la neve bagnata causerà lo stesso tipo di effetto dell’acqua in estate. Innovazioni simili sono state introdotte per prevenire la formazione di fango.

Per i pneumatici invernali si vuole anche garantire la migliore aderenza possibile per le condizioni in cui si guida. Se incontrerete principalmente strade ghiacciate, i pneumatici chiodati sono la vostra scelta numero uno. Hanno un’aderenza superiore sul ghiaccio e sulla neve compatta. Se il ghiaccio è raro e si incontra più neve, si possono prendere in considerazione anche pneumatici non chiodati. Sulla neve si comportano fondamentalmente allo stesso modo, quindi spesso dipende dalle preferenze personali quando la scelta è fatta. Se scegliete pneumatici di alta qualità, entrambi vi offriranno un’esperienza di guida sicura e confortevole.

Per ulteriori informazioni sui buoni pneumatici, visitare:https://www.nokiantyres.it/

La sicurezza deve sempre venire prima di tutto

pneumatici estivi

Avendo lavorato per DuPont in passato, un’azienda che oggi è considerata una delle aziende più sicure, do la priorità alla sicurezza. La sicurezza era sempre al centro della mia attenzione quando si trattava di fare tutto ciò che riguardava il lavoro. Ero nelle vendite e tutti i nostri incontri di vendita sono iniziati con la discussione sulla sicurezza. Abbiamo discusso del nostro record di sicurezza, del record di sicurezza dell’Europa e di quello globale. Lei non voleva finire in quelle statistiche.

Tutti gli incidenti e gli incidenti di sicurezza sono stati registrati e monitorati in tutta l’azienda. Il trucco è fare tutto il possibile per evitare le quasi mancanze. Il modello Heinrich indica che per ogni 300 incidenti sfiorati si avranno 29 incidenti minori e su 29 incidenti minori si avrà un infortunio grave. Facendo di tutto per ridurre le quasi mancanze, dovreste avere meno incidenti minori e meno incidenti minori porterebbero a meno infortuni gravi.

Per le auto aziendali, potevamo scegliere solo tra modelli di auto con un buon livello di sicurezza. I pneumatici dovevano essere della massima qualità anche con un buon livello di sicurezza. Dovevamo partecipare alla formazione di guida invernale ogni due anni.  Questo è stato naturalmente molto buono, per vedere come la vostra auto si comporta su superfici invernali e su superfici bagnate. Si ottiene il rispetto per come la velocità influisce sullo spazio di frenata e quanto sia difficile controllare l’auto ad alta velocità su superfici scivolose.

Abbiamo sempre dovuto controllare che i pneumatici avessero la pressione corretta, in modo da non dover guidare con pneumatici sotto o sovragonfiati. Durante la stagione invernale avevamo pneumatici chiodati per garantire la massima aderenza su tutte le superfici, specialmente sul ghiaccio. Gli pneumatici estivi sono stati montati abbastanza tardi per evitare il ripetersi del tempo invernale. Se c’è stato il maltempo e avevamo già cambiato gli pneumatici, ci è stato consigliato di non guidare e rimanere a casa o prendere mezzi di trasporto alternativi.

I set vivavoce sono stati installati in tutte le auto e questo era in una fase molto precoce dei telefoni cellulari e ci è stato consigliato di utilizzare il telefono solo quando era fondamentale per il business. Già allora si pensava che potesse essere una distrazione. Ho lavorato un’estate nel Regno Unito presso l’ufficio lì e ho dovuto seguire un corso di guida per essere sicuro di poter gestire il traffico per mancini. Solo dopo aver superato l’esame di guida mi è stata data una macchina durante il mio soggiorno lì.

Sapendo che anche i più piccoli incidenti che si sarebbero verificati con l’auto sarebbero stati segnalati a tutti coloro che lavorano alla DuPont per guidare più lentamente e in modo più sicuro. Non ho avuto alcun incidente durante i miei anni di lavoro per loro. Avevo una multa per eccesso di velocità, ma non è stato segnalato. L’intera filosofia di dare la priorità alla sicurezza e lavorare attivamente per garantire che la vostra guida e tutto ciò che fate è uno con la sicurezza in mente.

Per ulteriori informazioni sulla sicurezza dei pneumatici, visitare: https://www.nokiantyres.it/

Ridurre il rischio di idroplanaggio

Quando si guida durante l’estate e piove e le strade sono coperte d’acqua si può sperimentare l’idroplanaggio. L’idroplanaggio è quando i pneumatici perdono il contatto con la strada, poiché il pneumatico non può spingere via l’acqua che si trova sulla superficie stradale. I fattori che incidono su questo aspetto includono la quantità d’acqua presente, la profondità del battistrada e la capacità del battistrada di spingere via l’acqua in modo che il battistrada rimanga in contatto. Più alta è la velocità con cui si guida, minore è il tempo che il pneumatico ha per disperdere l’acqua, quindi si preferisce una velocità inferiore. Quando il pneumatico perde il contatto con la superficie stradale, si perde la capacità di controllo del veicolo, in quanto il pneumatico sarà a contatto solo con l’acqua e non con la strada.

L’impatto della profondità del battistrada, che influisce sul volume della scanalatura, significa che con l’usura del pneumatico si perde la profondità del battistrada e aumenta il rischio di aquaplaning. La profondità moltiplicata per la larghezza costituisce il volume in cui l’acqua può essere immagazzinata e può essere utilizzata per convogliare l’acqua ai lati. Per questo motivo è importante avere una profondità del battistrada sufficiente e non si deve guidare con pneumatici che hanno una profondità residua inferiore a 4/32 pollici. Non sono solo le proprietà dell’aquaplaning a ridursi, ma anche l’aderenza sul bagnato e quindi lo spazio di frenata ne risentirà negativamente.  Lo stesso vale per l’aderenza su strade asciutte. Quindi, indipendentemente dalle condizioni di guida, i pneumatici devono sempre essere sostituiti quando la profondità della scanalatura del pneumatico è inferiore a 4 mm.

La pressione dei pneumatici è un altro fattore che può influire sulle prestazioni durante la guida, indipendentemente dalla pioggia o meno. La pressione degli pneumatici deve sempre essere controllata per verificare di avere la giusta pressione in tutti e quattro gli pneumatici. Con pneumatici poco gonfiati, l’area di contatto può aumentare e rendere più difficile allontanare l’acqua come previsto.

I produttori di pneumatici hanno affrontato l’idroplanaggio in quanto è una delle principali cause di incidenti legati alle intemperie durante le estati. Molte innovazioni sono state aggiunte ai pneumatici estivi per migliorare la rimozione dell’acqua e per aumentare la velocità di rimozione dell’acqua. Questo ha reso i pneumatici più sicuri per l’uso durante il periodo estivo rispetto ai pneumatici tradizionali che non hanno queste caratteristiche aggiuntive volte a prevenire l’idroplanaggio.

In sintesi, se si investe in pneumatici che riducono il rischio per l’idroplanaggio e si assicura di avere pneumatici con una profondità del battistrada superiore a 4/32 pollici, si dovrebbe essere sicuri di guidare anche mentre si sta cadendo. Questo non è tuttavia un motivo per cercare di guidare troppo velocemente. La velocità avrà sempre un impatto negativo quando le condizioni atmosferiche sono cattive. La vista sarà compromessa alle alte velocità a causa dell’incapacità dei tergicristalli di rimuovere la pioggia dal parabrezza alle alte velocità.

Per ulteriori informazioni sui buoni pneumatici per prevenire l’aquaplaning, visitare: https://www.nokiantyres.it/