Quali sono le differenze tra un pneumatico invernale e uno estivo?

pneumatici estivi

Per i paesi che devono passare ogni anno a pneumatici invernali e poi di nuovo a pneumatici estivi, ci si potrebbe chiedere cosa differenzia effettivamente questi pneumatici. Entrambi hanno un aspetto abbastanza simile, quindi perché non è possibile utilizzare lo stesso pneumatico per tutto l’anno. Qui di seguito esamineremo alcune delle differenze tra i pneumatici.

Meteo

Cominciamo con la differenza tra l’estate e l’inverno; qualcuno direbbe che è di circa 50 gradi Celsius, che potrebbe essere vero. Le estati sono caratterizzate da un clima caldo e se si include la primavera e parte dell’autunno, si hanno sostanzialmente dei gradi in più. Non hai neve, ghiaccio o fango, quindi fondamentalmente hai strade asciutte o strade occasionalmente bagnate a causa della pioggia estiva o della pioggia primavera/autunnale. L’inverno, invece, è fondamentalmente il contrario. Si hanno fondamentalmente meno gradi e la maggior parte del tempo si avrà neve, ghiaccio o granita presente. Le giornate sono più brevi, quindi si ha meno visibilità a causa del buio.

Composizione della gomma dei pneumatici

A causa delle differenze di temperatura tra l’estate e l’inverno, la mescola di gomma è ottimizzata per soddisfare l’intervallo di temperatura presente durante la stagione di utilizzo. Gli pneumatici estivi sono ottimizzati per un intervallo di temperatura superiore a zero gradi e gli pneumatici invernali sono ottimizzati per temperature inferiori a zero gradi. Questo fa sì che i pneumatici estivi diventino duri e rigidi quando la temperatura scende sotto lo zero gradi. Quando la gomma è dura non è in grado di adattarsi alla superficie stradale e di scavare nelle sue piccole cavità, che le darebbero una buona trazione. Questo è il motivo per cui anche a gradi sotto zero un pneumatico estivo non funziona molto bene. Un pneumatico estivo non può creare la trazione su neve, ghiaccio e fanghiglia, motivo per cui si dovrebbe evitare di guidare con pneumatici estivi durante l’inverno.

I pneumatici invernali, invece, diventeranno troppo morbidi se utilizzati durante le calde temperature estive. Si incollano quasi completamente al manto stradale alle alte temperature. In questo modo si consumano molto più velocemente del previsto. Non è bene consumare gli pneumatici ed è ovvio che gli pneumatici invernali non offrono le massime prestazioni che si ottengono quando si guida con gli pneumatici estivi in estate.

Disegno del battistrada

Il disegno del battistrada è il secondo grande differenziatore dei pneumatici. Con i pneumatici invernali è possibile avere borchie integrate nel battistrada e i pneumatici non chiodati si basano su un disegno unico del battistrada e mescole in gomma. Il battistrada ha un disegno diverso per essere in grado di gestire la neve e la fanghiglia e prevenire la formazione di fango.

Il battistrada dei pneumatici estivi è stato progettato più per la precisione, il controllo, il comfort di guida e la capacità di rendimento sul bagnato e per prevenire l’aquaplaning.

Per ulteriori informazioni sugli pneumatici estivi, visitare: https://www.nokiantyres.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.